martedì 3 agosto 2010

Ciclomercato. Alberto Contador - Saxo Bank, insieme nel 2011

Bjarne Riis sembrava disperato qualche mese fa nella ricerca di uno sponsor per la prossima stagione e ormai le speranze di vedere il direttore sportivo danese alla guida di una formazione di livello nel 2011 erano poche. Ma oggi le sorprese non sono mancate e gli annunci a effetto sono stati parecchi: prima di tutto, Bjarne Riis avrà una squadra ProTour anche nel 2011 e si chiamerà niente meno che Saxo Bank. Lo sponsor attuale ha annunciato il proprio impegno anche nella prossima stagione insieme alla SunGard e per festeggiare l'evento la squadra ha annunciato anche l'ingaggio dello spagnolo Alberto Contador per il prossimo anno. Via Andy e Frank Schleck, dentro Contador, niente male per Riis. Ma lasciamo spazio alle parole dei diretti interessati, unici veri protagonisti della vicenda.
"La Saxo Bank ha deciso di andare avanti per un altro anno" ha esordito Bjarne Riis. "Lars Seier Kristensen (co-CEO della Saxo Bank) ha lavorato duramente per quest'accordo. Sono orgoglioso che potremo continuare insieme la nostra cooperazione. E sono orgoglioso di poter presentare Alberto Contador per la nostra squadra per il prossimo anno. Sono onorato di essere riuscito ad attrarre il miglior ciclista del mondo in una squadra danese".
Felice anche Lars Seier Kristensen: "Sono andato al Tour di quest'anno convinto che sarebbe stato l'ultimo. Ma qualche volta le cose cambiano. Ho seguito la squadra durante il Tour e sentito Bjarne Riis parlare sulle sue idee per il futuro. Così abbiamo cambiato idea".
Dopo aver parlato dello sponsor, Riis si è soffermato su Contador: "Penso che posso contribuire a far brillare ulteriormente questo diamante. Alberto è un corridore di classe mondiale ed è con grande orgoglio che lo accolgo nella nostra formazione per i prossimi due anni. Con tre vittorie al Tour de France nel carniere e la posizione numero uno nel ranking mondiale, rimarrà sicuramente ai vertici per molti altri anni. Alberto avrà una forte, solida e fedele squadra che lo aiuterà su qualsiasi terreno e sono sicuro che sarà un'allenza fruttuosa".
Ancor più impressione hanno fatto le dichiarazioni di Riis sulla possibilità per Contador di vincere tutti e tre i grandi giri nella stessa stagione: "Sono convinto che non abbiamo visto ancora tutto il suo potenziale. Alberto può vincere tutti e tre i grandi giri in un anno e io voglio essere parte di questo. Non sono sicuro che sarà l'anno prossimo ma l'ambizione è di farlo in uno dei prossimi anni. E credo che potrà essere fatto con lui".
Il campione spagnolo non era presente alla conferenza stampa di Copenhagen ma ha lasciato l'onere di parlare a un comunicato stampa: "Sono molto felice ed eccitato dall'aver firmato due anni di contratto con la squadra di Riis. Insieme allo spirito di squadra, la formazione assicura un solido supporto dagli sponsor, un'amministrazione e un gruppo di corridori che cercherò di far diventare parte di me. Storicamente, le squadre di Riis sono sempre state vincenti e insieme avremo le capacità di giocare un ruole importante nel mondo del ciclismo negli anni a venire".

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Vincere tutti e tre i grandi giri in un'unica stagione? La vedo dura, è già da parecchio tempo che nessuno affronta a grandi livelli due grandi giri, addirittura tre mi sembra inverosimile..
Maurizio

Alessandro Paparella ha detto...

Se ci pensi, il difficile è fare Giro e Tour insieme dato che la Vuelta è a fine stagione e staccata rispetto alle altre competizioni. Bisogna puntare tutto sul Tour e provare a fare un buon Giro: certo che se un Menchov (nome a caso) punta tutto sul Giro e finalizza la preparazione per quello, è difficile vincerlo. Ma stiamo a vedere!
Io punterei di più a un trittico classiche delle Ardenne - Tour - Mondiale

Anonimo ha detto...

La pausa tra i grandi giri più o meno è la stessa. Tra fine Giro e inizio Tour e tra fine Tour e inizio Vuelta ci sono 5/6 settimane di pausa. Il problema è arrivare alla Vuelta con energie ma soprattutto dovresti fare solo quello lasciando perdere classiche e il resto.
Maurizio

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, io sono quasi convinto che contador non riuscirà a vincere 3 giri nello stesso anno ma sicuramente 2 sono alla sua portata (tour e vuelta), secondo me il giro è difficile perchè è molto duro poichè prepararsi e tenere una condizione accettabile per circa 5 mesi da tour e vuelta è praticamente impossibile.